Spoiler sul Season Finale

Il Grey Sloan Memorial ha detto addio a un altro dei suoi, un addio che però può essere un semplice arrivederci, visto che il personaggio in questione non è morto, come invece è accaduto a molti personaggi della serie.

Stephanie Edwards ha deciso, nel season finale, di lasciare la medicina. L’attrice reciterà nel nuovo programma di Alan Ball. Stephanie, dopo aver messo KO uno stupratore ed essere scampata a un’esplosione, ha rischiato la vita per salvare una ragazzina, nonostante le ustioni provocatele dall’esplosione e dall’incendio. Alla fine, ha capito di aver trascorso troppo tempo negli ospedali e di voler vivere la vita che c’è al di fuori.

L’attrice arrivò a “Grey’s Anatomy” nel 2012. L’anno scorso prese parte al pilot della serie “Toast”, che però non ebbe successo.

Riguardo all’addio di Stephanie, Shonda Rhimes ha detto: “Ogni attore si evolve in maniera diversa. Quando un attore come Jerrika viene da me e mi dice che vuole provare a fare qualcosa di nuovo, credo sia giusto accontentare questa richiesta. Sono molto orgogliosa del percorso fatto insieme a Jerrika e a Stephanie. Mi dispiace che se ne vada, ma sono curiosa di vedere cosa ha in serbo il futuro per lei”.

Jerrika ha rivelato a “Variety” che non dobbiamo aspettarci di vederla presto di nuovo a Seattle.

Quando hai deciso di lasciare la serie?

Circa un anno fa ho incontrato Shonda e abbiamo parlato a lungo. Lei mi ha assecondata e sostenuta. Ogni volta che parlo con lei mi sento sempre rispettata, ascoltata, come essere umano e come artista. Shonda è davvero adorabile.

Vedremo mai Edwards tornare, anche solo come guest?

Sinceramente non so come rispondere. Non credo tornerà presto: le ustioni e i postumi dell’incidente sono gravi e lei ha detto di volersi allontanare dagli ospedali, quindi credo che dovrà guarire sotto molti aspetti diversi, prima di poter tornare.

Di tutti questi anni, qual è stato il tuo momento preferito?

La scena finale … quella con Jim Pickens [il Dr. Webber]. Si tratta di una scena pesante, che però mi ha dato e insegnato molto. Jim è un partner eccezionale sulla scena. E Debbie Allen, la regista dell’episodio, ci ha lasciati liberi di fare quello che ci sentivamo di fare. E io non l’ho vista ancora, quindi spero di vederla. Comunque girarla è stato meraviglioso.

Che cosa porterai con te di questa esperienza?

Questo pensiero mi commuove. Non me lo aspettavo. Di Stephanie mi mancherà la sua caparbietà, la voglia di raggiungere l’obiettivo indipendentemente dagli ostacoli. Credo che questa qualità si sia vista sin dal primo giorno. Ricordo di un momento della nona stagione in cui Shane stava attraversando un periodo difficile e Stephanie disse a Leah e Jo di non arrendersi, perché nessuno di loro era solo e poteva contare sul sostegno degli altri. Credo sia una donna forte e capace di entrare in empatia con gli altri, è brillante, una persona meravigliosa. Ero una sua amica e questo è davvero un gran complimento, perché i miei amici li scelgo molto accuratamente.

Cosa puoi dirci del nuovo show in cui lavorerai?

Diciamo che, dopo aver lavorato per cinque anni a Shondaland, fare anticipazioni di qualsiasi genere mi rende nervosa. Credo di poter dire qualcosa, ma l’istinto mi dice di starmi zitta. Si tratta di un progetto davvero bello, un prodotto di Alan Ball, che è uno scrittore fenomenale. Abbiamo già iniziato a lavorarci ed è un’esperienza gratificante, mi sento davvero fortunata. Far parte di Shondaland è stato come vincere alla lotteria. Ora mi sento di aver vinto qualcosa di più di una semplice lotteria, anche se non so cosa vi possa essere di meglio che vincere alla lotteria.

Anche se te ne vai, sai darci qualche anticipazione sulla prossima stagione di “Grey’s Anatomy”?

Davvero non so nulla, e non ho nemmeno chiesto nulla, perché non ci lavoro più. Prima facevo tante domande sul futuro della serie, ma ora è tutto un gran bel mistero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *