In difesa dei “Jaggie”

Le star di Grey’s Anatomy difendono i “Jaggie” accennando che ci sarà una “svolta ”

Se c’è qualcuno oltre al pubblico che sta avendo seri problemi ad accettare l’appaiamento dei fratellastri di Grey’s Anatomy, Jackson e Maggie, è suo padre, Richard.

Come reagirà quando scoprirà del crescente interesse dell’uno verso l’altro? “Sto cercando di non pensarci!” ha detto a TVLine l’interprete James Pickens Jr. alla recente celebrazione per il 300° episodio della serie drammatica della ABC. “Lascio la cosa a Shonda [Rhimes, la creatrice della serie]. Non voglio divulgare [troppo],” ha aggiunto, “ma penso che stia organizzando le cosa in modo da dare davvero una svolta mancina a questa cosa.”

 

Non importa la direzione in cui la serie porterà il flirt tra Jackson e Maggie, l’attore si è affrettato a rinforzare questa cosa, [che] sebbene Richard e Catherine siano sposati, i giovani non sono fratello e sorella.

“I fan devono ricordarlo,” ha detto. “Non hanno legami di sangue, e quindi non c’è nulla di incestuoso. È solo che è la dinamica ad essere divertente. È quasi come un duplice rischio o qualcosa di simile.”

 

Qualsiasi cosa sia, anche Maggie è in difficoltà con la cosa. “Per lei è parecchio da digerire,” ha ammesso Kelly McCreary allo stesso evento. “Lei e Jackson si sono appena incontrati, davvero. Stanno ancora imparando a conoscersi.”

 

Tuttavia, sospetta che l’aspirante coppia ha quel che ci vuole per convincere non solo gli altri ma anche gli spettatori. “Storicamente, in Grey’s le relazioni più amate sono quelle dove i personaggi si sfidano l’un l’altro e premono i tasti l’uno dell’altro, e [poi] tornano sempre ad amarsi,” ha suggerito.

“Queste sono le relazioni dove le persone sono maggiormente coinvolte. Quindi se Jackson e Maggie possono trovare un modo per aiutarsi l’un l’altro per essere persone e medici migliori e, nel caso di Jackson genitori [migliori], penso che il pubblico farà il tifo per loro.”

 

tradotto da Gab

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *