intervista a Krista

Krista Vernoff è stata capo sceneggiatrice e produttrice esecutiva per i primi sette anni di Grey’s Anatomu e dopo essere stata via per altri sette anni (durante i quali è stata impegnata con la sceneggiatura di Shameless) la prolifica donna è tornata a Shondaland con il suo umorismo leggero e la sua sensibilità in veste di co-produttrice.

 
L’eccezionale episodio da due ore, scritto da lei, ha fatto da cornice a innumerevoli drammi come lo scontro tra Jackson (Jesse Williams) e Amelia (Caterina Scorsone) a proposito di un’operazione, e Owen (Kevin McKidd) che stava perdendo la testa durante la rischiosa operazione della sorella Megan (Abigail Spencer). Nonostante ciò, durante l’episodio ci sono stati anche diversi momenti più leggeri come la riconciliazione di Alex (Justin Chambers) e Jo (Camilla Luddington), il ritorno tanto atteso della dottoressa Teddy Altmann (Kim Raver) e il momento in cui Andrew (Giacomo Gianniotti) ha scoperto che la sorella Carina (Stefania Spampinato) era in città trovandola a letto con il suo capo (Arizona n.d.r.).
 
Abbiamo incontrato la Vernoff per parlare di questo inizio della 14esima stagione e per parlare di cos’ha in serbo per Meredith (Ellen Pompeo) e per scoprire cosa pensa succederà tra Jackson e Maggie (Kelly McCreary).
 
Questa stagione pare sarà molto più leggera. Cosa vi ha fatto prendere questa decisione?
Quello che ho detto a Shonda quando mi ha fatto sedere e ha cominciato a dirmi “voglio che tu faccia questo..” è stato.. ho guardato parte della serie è se tu vuoi che lo show contini ad essere cosi, io non sono la persona giusta. Negli ultimi cinque anni ho scritto per Shameless. Sono affamata di comicità e la mia sensibilità è sempre stata molto chiara, non ombrosa. Shonda mi ha risposto “E’ quello che voglio. Voglio che tu torni a fare quello che fai tu.” Quindi non ho detto che lo show dovesse cambiare quanto che io non ero la persona giusta per sceneggiare lo show come era diventato. In ogni caso, ho anche capito perchè lo show sia diventato più cupo. Una volta che è morto il dottor McDreamy (Stranamore) non c’è modo perchè la serie resti onesta leggera e divertente. Ho capito perchè è cambiato. Ma ho sentito che era il momento perfetto per il mio ritorno. Ci sono stati un paio di anni di lutto e il mio ritorno, con la mia energia, per dare una svolta alla serie tornando alla gioia è sembrata un’ottima idea, sia a me sia a Shonda.
 
Parliamo di Meredith, Nathan e Megan. Meredith ha deciso di farsi da parte e di lasciare che Nathan e Megan possano tornare insieme ma Megan è convinta che lui sia ancora innamorato di Meredith. Cosa gli sta succedendo? Esiste la speranza di un lieto fine per qualcuno?
Sicuramente è complicato. Quello che mi piace è che la complessità è insita nel rispetto reciproco che le due donne si portano e nell’amore genuino di Nathan per entrambe. E, assolutamente si, c’è speranza per un qualche lieto fine ma sarà complicato arrivarci.
 
Meredith dice “ho avuto un solo grande amore in vita mia ed è morto”. C’è una speranza che ne possa avere un secondo di grande amore?
Ciò che mi piace di Meredith è il suo dire a Megan “Posso prendermi cura di te. Posso essere il tuo dottore perchè ho avuto il mio grande amore e non era Nathan”. E’ un modo di rispondere che è resta davvero onesto senza però dover andare a parlare di quali sentimenti lei e Nathan potrebbero o meno provare l’una per l’altro. E’ rispettoso della verità e risponde alla domanda di Megan. Se c’è speranza per qualcuno che ha amato e ha perso quella persona? Per qualcuno che ha avuto un grande amore che è morto? Certo. C’è speranza per un altro amore.
 
Megan ha un figlio in Iraq, un rifugiato siriano. E’ una tematica importante se pensiamo a cosa sta succedendo oggi. E’ stato un riferimento intenzionale?
Si, lo è stato. Sento che a noi, a noi che raccontiamo storie, è stata data l’opportunità di illuminare ed istruire; e credo anche che questa illuminazione, questa istruzione, sia più facile da digerire se servita con un poco di zucchero che non sono altro che commedia e romanticherie.
 
Fino ad ora Owen ne ha passate molte tra il ritorno di Megan e la sua relazione conflittuale con Amelia. Cosa gli succederà? Riuscirà a trovare un po’ di gioia in questa stagione?
Credo che Owen sia stato torturato da questo matrimonio così strano e complicato e ora ha la risposta sul perchè sia stato così; risposta che non avrà se non dopo che le cose per lui non saranno diventate ulteriormente complicate. La risposta più veloce è si. Uno degli intenti che avevo nel riportare indietro Megan senza che avesse subito le orribili torture che lui temeva era esattamente di dare sollievo ad Owen, ridurre il suo dolore, la sua rabbia e il senso di colpa. Un altro intento è di scoprire un lato più leggero di Owen, un lato che sua sorella è in grado di tirar fuori.
 
In questo episodio abbiamo incontrato anche la sorella di DeLuca, Carina. Come sarà il loro rapporto durante questa stagione?
Lui ama sua sorella ma lei lo fa impazzire, va a letto con il suo capo e fa masturbare le donne nelle macchine per la tac in ospedale e, per Andrew DeLuca, è come una scossa che lo sveglia e che mi permette di mostrare un altro lato di lui. Ho pranzato con Giacomo Gianniotti e sono stata piacevolmente colpita nello scoprire che è madrelingua italiano è ho pensato fosse qualcosa di talmente sexy che ho dovuto trovare un modo per sfruttarlo.E’ così che è nata Carina DeLuca.
 
Parliamo della richiesta di Carina di permettere a delle donne di masturbarsi mentre un apparecchio per le tac fa uno scan al loro cervello. Ci saranno complicazioni?
In realtà si tratta di uno studio realmente in atto. Abbiamo visto quelle immagini cerebrali durante un incontro per scrivere. Stanno sviluppando un Viagra femminile e ci è voluto tanto perché qualcuno studiasse il corpo femminile come era stato studiato quello maschile. Quindi non l’ho trovato affatto controverso. L’ho trovato fantastico, femminista, appropriato ed eccitante. E’ una storia che mi è piaciuto raccontare e no, non sarà affatto un male per l’ospedale. Alla fin della fiera sono riusciti a diagnosticare persino un tumore al cervello.
 
In questo momento ad Hollywood esiste un movimento che ha lo scopo di portare alla ribalta più donne e diverse storie. Cosa ha pensato nello scrivere questa storia?
Sono una donna e in quanto tale le donne sono al centro del mio raccontare storie insieme all’istinto e alla sensibilità e così sarà sempre. Quindi no, non avevo nessun tipo di idea politica ma quando alle donne si da il potere di raccontare delle storie è naturale che queste raccontino le proprie. E quando gli permetti di raccontare le loro storie ovviamente gli ascolti variano di conseguenza. Credo che sia questa una delle ragioni per cui Grey’s Anatomy è uno degli show più importanti del mondo, perchè sin dall’inizio si trattava di Shonda [Rhimes], di Betsy [Beers], di me e di Suzanne Patmore Gibbs così come di Channing Dungey. C’erano donne dietro le telecamere e quando metti una donna dietro la telecamera e dietro lo schermo di un pc stimoli gli ascolti femminili grazie alle storie che ne escono naturalmente.
 
Alex ha finalmente detto a Jo di aver rintracciato il suo ex-marito violento e lei non si è arrabbiata troppo. Cosa li aspetta?
Dunque, ciò che mi piace di questo show è che io ho subito un arrembaggio, la serie era diventata cupa, intricata e tutti si aspettavano una grande lotta. Io ho pensato che fosse stato onesto e coraggioso l’avermi detto la verità. E anche io sarei sollevata se fossi stata spaventata dall’impulso alla violenza di qualcuno, Sollevata dal sapere che aveva fatto questa stupidissima cosa, andare a cercarlo, ma che non l’aveva ucciso. O malmenato. Senza finire in galera. Credo sia stato questo a tenere Jo lontana da Alex e il sollievo e la gioia che ha provato quando ha capito che “ok, Alex ha fatto questa stupidata una volta, stava cercando di difendermi ma non rischierà di farsi uccidere per difendermi e non mi attaccherà. Posso stare con l’uomo che amo” mi sembravano leciti e giusti. Inoltre credo fosse sorprendente per i fan perchè hanno visto troppe persone litigare in questa serie.
 
I fan di Grey’s Anatomy sono molto toccati e seccati dai Jaggie. Sei consapevole di questa possibile relazione?
Questa è una cosa che trovo alquanto divertente e anche Jesse me l’ha tweettato l’altro giorno. Si sentono toccati e seccati da una cosa che non hanno mai neanche visto. Credo che rientri nella categoria di fatti cui dover “essere contro a prescindere”. Spero che terranno una mente aperta. So che i genitori di Jackson e Maggie sono sposati. Lo sto mettendo in scena proprio perchè è divertente. E penso che sarebbe divertente anche vedere cosa succederà dopo che April ha inavvertitamente messo una pulce nell’orecchio a Jackson e Maggie. Pulce a cui nessuno dei due aveva mai pensato.
 
Cosa ci può dire del tumore di Amelia?
Ogni volta che si vive con una malattia non diagnosticata e che viene diagnosticata all’improvviso, c’è si paura di questa diagnosi ma anche sollievo perchè si era consapevoli dei sintomi. Sapere cosa li creava da sollievo. Un tumore situato nel lobo frontale del cervello, può causare anomalie comportamentali e Amelia ha fatto diversi casini nella sua vita. Credo che anche per lei ci siano sia sollievo sia paura nella diagnosi di un tumore al cervello.
 
Cosa può dirci sul resto della stagione? Altri dottori lasceranno il Grey Sloan?
Sappiamo che Jason George farà un viaggio particolare quest’anno che lo porterà a restare all’interno di Shondaland ma che potrebbe portare a uno spostamento da Grey’s Anatomy. Sarà una storia estremamente ricca e drammatica da raccontare, i nostri fan se la godranno di sicuro… nel vedere come un personaggio entra in un altro show.
 
 
traduzione di Anna Paris

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *